Dot 41 Punto Medico | Piazza della Libertà, 41 - Alessandria
Seguici su:
I nostri servizi di

Diagnostica

Diagnosi medica

Tecnologie per la tua salute

Scopo del nostro punto medico è seguire il paziente e consentirgli di ottenere esami diagnostici accurati, con l'ausilio di apparecchi medici tecnologicamente avanzati, in tempi rapidi con consulenze chiare ed esaustive.

Prevenzione, valutazione e monitoraggio: senza liste d'attesa.

  • Ecografie
  • Ecocolordoppler cardiaco e vascolare
  • OCT Tomografia retinica
  • Elettrocardiogramma
scarica la brochure
Indagine di ogni organo e apparato

Ecografia

Diagnostica per immagini: organi addominali (fegato, milza, pancreas, reni e vie urinarie, linfonodi, vescica, prostata, ovaie), ricerca di raccolte liquide, cisti, e strutture più superficiali quali tiroide, paratiroide, testicolo e mammella, con intenti diagnostici.
L’ecografia viene impiegata per ricercare eventuali anomalie ed analizzare la morfologia degli organi e dei loro tessuti.
All’interno del nostro Punto Medico Dot 41 si effettuano:

  • Ecografia addome superiore, inferiore o completo;
  • Ecografia sottocutanea;
  • Ecografia muscolo-tendineo;
  • Ecografia mammaria bilaterale;
  • Ecografia reno-vescicale;
  • Ecografia scrotale;
  • Ecografia ginecologica;

La durata dell’esame è variabile a seconda dei casi, in generale circa 20-30 minuti a seconda dell’indicazione.

Richiedi informazioni

Per ogni tua esigenza e sulle modalità di prenotazione clicaa sul bottone sottostante

clicca qui

Ecografia addome superiore, inferiore o completo

Con un’ecografia dell’addome è possibile esplorare gli organi della cavità addominale (es. fegato, cistifellea, vie biliari, milza, reni, pancreas, vescica, etc) includendo nell’indagine anche i grossi vasi sanguigni della cavità addominale, se necessario.
Di norma per la preparazione all’ecografia dell’addome completo è necessario seguire una preparazione di tre giorni, che viene fornita in fase di prenotazione o scaricabile a questo link.
Per esaminare la parte inferiore dell’addome è invece necessario che la vescica sia piena: per questo un’ora prima dell’esame è importante bere fino a un litro d’acqua e non urinare.

Scarica la guida alla preparazione ecografica

Ecografia Cutanea e Muscolo-Tendineo

Un esame spesso facile e veloce, che restituisce immediatamente un riscontro in tutte quelle situazioni dove l’approfondimento diagnostico si riveli necessario.
È un esame che non necessita alcuna preparazione e può essere svolto su chiunque.
Indispensabile nella rilevazione della tipologia di trauma o per determinare l’integrità di alcune strutture di primaria importanza di un’articolazione.

Ecografia della Tiroide

L’ecografia della tiroide è un esame senza alcuna controindicazione, non invasivo e indolore.
Può essere eseguito anche da bambini e donne in gravidanza, ha una durata di circa 20 minuti e non è richiesta alcuna particolare preparazione.
Attraverso questo esame è possibile studiare la posizione, la morfologia, la struttura e le dimensioni della ghiandola, individuarne e studiarne i noduli, di natura benigna o maligna, e studiare le patologie infiammatorie a carico, come la tiroidite. L’ecografia è utile anche nel monitoraggio del decorso di patologie tiroidee e al controllo delle dimensioni dei noduli nel corso del tempo.
All’interno di Dot 41 Punto Medico è possibile associare l’ecografia tiroidea alla visita endocrinologica per mezzo del servizio dedicato: Punto Tiroide

Ecografia Mammaria

L’ecografia mammaria individua eventuali formazioni all’interno del seno e spesso permette di distinguere tra quelle benigne e quelle maligne.
Non va considerata come un’alternativa o sostitutiva della mammografia, ma un esame complementare.
L’ecografia dura generalmente dai 15 ai 20 minuti e non prevede preparazioni specifiche.
Puoi trovare l’ecografia mammaria anche all’interno del nostro Check-Up Donna Over 40

Ecografia Ginecologica

L'Ecografia Ginecologica o Ecografia Transvaginale permette di valutare gli organi riproduttivi interni e gli organi circostanti attraverso una sonda endocavitaria; in questo modo si possono ottenere informazioni più dettagliate rispetto alla sola ecografia pelvica addominale.
L’ecografia ginecologica è fondamentale per individuare e diagnosticare svariati disturbi e patologie.
L’indagine è indolore, non richiede alcuna preparazione e ha una durata media di 10 minuti, è indicata in caso di dolore addominale o pelvico, in caso di gonfiore o senso di peso pelvico, nelle cisti ovariche, neoplastiche dell’endometrio e sotto consiglio del medico.
Può essere eseguita in ogni periodo, a seconda del ciclo mestruale o in menopausa. All’interno del Punto Medico Dot 41 l’ecografia viene sempre effettuata a completamento della visita ginecologica.

EcoColorDoppler Cardiaco

Ecocolor doppler Cardiaco

L'Ecocolordoppler Cardiaco, complementare dell'elettrocardiogramma, è in grado di fornire preziose informazioni di tipo morfologico e funzionale, utili per identificare anomalie cardiache e arrivare precocemente alla diagnosi di numerose malattie cardiovascolari.
L’Ecocardiogramma che si ottiene come risultato è un'ecografia al cuore che consente di verificare gli spessori delle pareti del cuore e delle valvole cardiache, i movimenti ed il flusso di sangue.
È innocuo e facilmente ripetibile nel tempo, si presta in maniera efficace per monitorare nel tempo l'evoluzione di diverse malattie cardiovascolari, così come l'eco doppler vascolare per le principali patologie arteriose e venose.
L’ecocardiografia è consigliata a persone con sintomi cardiorespiratori, soffio cardiaco o asintomatici con un soffio in cui c’è una ragionevole probabilità di cardiopatia organica.

EcoColorDoppler Vascolare

Ecocolor doppler Vascolare

L'Ecocolordoppler Vascolare permette la visualizzazione dei principali vasi sanguigni e lo studio del flusso ematico al loro interno.
Questo esame ha rivoluzionato la diagnosi delle patologie cardio-vascolari, permettendo allo specialista di identificare in modo precoce patologie, che una volta si potevano solo sospettare attraverso la ricerca di segni clinici indiretti e non sempre riproducibili; di misurare il grado di ostruzione vascolare e di quantificare numerosi parametri di funzionalità cardiaca.
Viene usato frequentemente per studiare vasi come: le carotidi e le vertebrali, arterie e le vene delle gambe, i grossi vasi arteriosi e venosi dell’addome, le arterie e le vene degli arti superiori e il cuore con le arterie che da esso partono. Grazie all’ecocolordoppler vascolare è possibile diagnosticare malattie vascolari e cardiache con la possibilità di monitorarle nel tempo come: stenosi arteriose, stenosi venose, aneurismi, trombosi venose superficiali e profonde, insufficienza venosa.

Tomografia Retinica OCT

Richiedi informazioni

Per ogni tua esigenza e sulle modalità di prenotazione clicaa sul bottone sottostante

clicca qui
1.Come funziona e in cosa consiste?

L’OCT utilizza una tecnica di diagnosi simile all'ecografia, con l’utilizzo di onde luminose anziché acustiche.
Grazie alle immagini ottenute l’Oculista potrà procedere quindi all’analisi per individuare eventuali patologie. Successivamente alla prima visita è possibile eseguire nuove scansioni nei successivi controlli per poter valutare l’efficacia del trattamento eseguito.
L'esecuzione è semplice e veloce dura circa 10-15 minuti. Il paziente, seduto di fronte allo strumento, viene invitato dall'operatore a fissare una mira luminosa; nel momento in cui la struttura da analizzare viene messa a fuoco, parte la scansione.

L’OCT viene impiegata per diagnosticare e valutare lo sviluppo di patologie retiniche quali maculopatie e glaucoma,distrofie ereditarie della retina, malattie della porzione vitreo-retinica, corioretinopatia acuta e cronica ed edemi maculari di varia origine.
L’OCT è insostituibile per la diagnosi, il monitoraggio e la decisione clinica del trattamento di molte malattie della retina importanti, quali:

  • distacco del neuroepitelio retinico e dell’epitelio pigmentato;
  • neovascolarizzazione intraretinica e preretinica;
  • retinopatia diabetica;
  • occlusione venosa retinica;
  • atrofia retinica;
  • foro e pseudoforo maculare;
  • retinoschisi foveale;

L’OCT è consigliata in tutti i casi in cui si sospetta una patologia corneale, retinica e del nervo ottico eccetto i soggetti ove è presente una notevole opacità dei mezzi diottrici oculari, assenza di fissazione ed importanti alterazioni del film lacrimale.